Tel.(+39) 0220572611     
Fax (+39) 0220572644     
info@fourthtour.it     
 


Sri Lanka

Il paese ha cambiato nome diverse volte nel corso della sua lunga storia e il 22 maggio 1972 la Repubblica ha ripristinato il nome di Lanka che le fu proprio fin dal primo millennio, aggiungendo la parola Sri, che significa “Splendente”. Il nome Ceylon (nome ufficiale fino al 1972) è tutt’ora utilizzato come etichetta di qualità per il tè che viene prodotto sull’isola.

L’isola è situata a sud-est dell’India, nell’Oceano Indiano, a 10 ore di volo dall’Italia. La sua capitale è Colombo.

È lunga 435 km da nord a sud e larga 225 km da est a ovest. La zona litoranea è pianeggiante (più di 1000 km di spiagge), mentre il centro e il sud dell’isola sono regioni montuose, che culminano nella vetta del monte Pidurutalagala (Mount Pedro), a 2527 m di altitudine. Fra i picchi più alti va citato anche il Picco di Adamo (2243 m).

LINGUA UFFICIALE

Il singalese, o sinhala, è la lingua più diffusa (74% della popolazione). È la lingua ufficiale, e viene utilizzata dalla pubblica amministrazione e nelle scuole. Di ceppo indoeuropeo, si è arricchita nel corso dei secoli con elementi di diversa provenienza, dal sanscrito all’inglese, al pali, al portoghese e all’olandese. Dispone di un lungo alfabeto (più di 50 segni). Il tamil (8,5%) viene parlato nel nord e nell’est del paese, e anche nella regione montuosa. L’inglese, come in India, è la lingua utilizzata per comunicare con l’esterno, ed è parlato dal 10% della popolazione.

CLIMA

Tropicale influenzato dai monsoni. I monsoni sono di debole intensità e non investono mai l’intera isola, perchè i rilievi montuosi centrali fungono da barriera. L’influenza dei monsoni, dunque, riguarda la costa di nord-est tra novembre e gennaio, e quella di sud-ovest tra maggio e giugno. In questi periodi, a meno che non si verifichi una depressione tropicale passeggera, non piove comunque tutti i giorni, né tutto il giorno. La temperatura si aggira attorno ai 28 - 30°C sulla costa e 20°C nella regione montuosa per tutto l’anno: la stagione turistica non finisce mai.

ABBIGLIAMENTO

Abiti leggeri e in cotone. Si consiglia un maglione per le visite delle regioni montuose. In alcuni hotels sono richiesti abiti più formali, come, ad esempio, pantaloni lunghi a cena per gli uomini.

FUSO ORARIO

Quando in Italia vige l’ora solare, a Colombo sono le 17:00 (+ 5 ore).

VALUTA E CARTE DI CREDITO

La valuta ufficiale è la Rupia dello Sri Lanka (Rupia Cingalese - 1 LKR = 0,0058 Euro). Le somme superiori ai 10.000 Dollari Usa devono essere denunciate alle Autorità di frontiera. L’Euro è generalmente accettato e reperibile nelle maggiori banche di Colombo. Sono accettati anche i Dollari USA in contanti, travellers' cheques o carte di credito. Si consiglia di conservare le ricevute dei cambi, qualora si vogliano ricambiare le Rupie in Euro o Dollari al momento dell’uscita dal Paese in quanto sono richieste dalle autorità locali.

ACQUISTI

Si possono trovare oggetti di artigianato in legno, bronzo, argento, oro, avorio vegetale, giunco e porcellana, come anche marocchinerie, batik, prodotti derivati dal petrolio, tè, caucciù e derivati, pietre preziose e gioielli, spezie.

CUCINA

La cucina dello Sri Lanka è il risultato della lunga storia del paese, e si potrebbe definire “orientale-occidentale-cinese”. Lo Sri Lanka ha imparato molto tempo fa, in seguito alle dominazioni portoghese, olandese e inglese a cucinare alla maniera occidentale. Per esempio, la colazione è a base di toast, uova strapazzate o all’occhio di bue, tè o caffé. Ancora più antiche le influenze della cucina orientale: piatti di carne tipici della gastronomia araba, salse speziate di origine malese, piatti vegetariani della cucina indiana. La Cina, infine, lega il proprio nome alle salse agrodolci, eccellenti per accompagnare i frutti di mare.

RELIGIONE

69% di buddhisti, 16% di induisti, 8% di musulmani e 7% di cristiani. Con il 69% di seguaci, il buddhismo è la religione più rappresentata sull’isola da oltre 23 secoli.

Ancora oggi l’isola conserva una delle reliquie più preziose per il buddhismo, dal valore inestimabile: il Dente del Buddha, custodito gelosamente dai sovrani dell’isola fin dal IV secolo.

TRASPORTI

I mezzi di trasporto più usati sono autobus e treni. Gli autobus, dei quali si trova l’intera gamma, dai “mostri sputa-fumo” ai moderni pullman privati, sono economici, numerosi e sempre sovraffollati. Il viaggio in treno, per quanto meno veloce, è infinitamente più confortevole. Il noleggio di auto e moto si sta diffondendo sempre più. La guida è a sinistra, il sorpasso a destra. È obbligatorio indossare le cinture di sicurezza e il casco di protezione alla guida di motocicli e ciclomotori. La polizia, in caso di infrazione, può imporre delle multe sul posto.

In caso di possesso di patente internazionale è necessario ottenere presso l'AAC un permesso di guida; tale formalità è a pagamento. Qualora si sia in possesso della patente italiana si deve richiedere un permesso provvisorio con validità mensile presentando la patente italiana e due foto al Department of Motor Traffic di Colombo dietro pagamento di una tassa. È necessario ottenere una assicurazione riconosciuta nello Sri Lanka. È possibile ottenere all’arrivo una assicurazione a breve termine (minimo 1 settimana).

DOCUMENTI

È necessario il passaporto con scadenza non inferiore a sei mesi alla data di partenza ed è obbligatorio il visto. Il visto turistico per soggiorni non superiori a 30 giorni può essere rilasciato gratuitamente all’arrivo all’aeroporto del Paese (per ottenerlo è necessario, oltre al passaporto, un biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio) e non è in alcun modo estendibile. I turisti che intendano rimanere oltre i 30 giorni devono munirsi di visto da richiedere prima del viaggio all’Ambasciata dello Sri Lanka.

È possibile, in ogni caso, avere un periodo di permanenza superiore ai trenta giorni, fino ad un limite massimo di 90 giorni, richiedendo il visto a pagamento, presso una delle rappresentanze dello Sri Lanka presenti all’estero.

Le persone in transito devono richiedere un visto presso la delegazione consolare del proprio paese. I visti di transito hanno una settimana come durata massima.

VACCINAZIONI

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie. Le autorità locali richiedono, però, la vaccinazione obbligatoria contro la febbre gialla solo ai viaggiatori provenienti da alcuni Paesi (esclusi i viaggiatori italiani provenienti direttamente dall’Italia). Si consiglia, pertanto, di informarsi presso l’Ambasciata dello Sri Lanka a Roma sui Paesi inclusi in detta lista, soggetta a variazioni.

Le strutture sanitarie nel Paese sono molto carenti. In linea di massima vengono adottate nelle grandi strutture alberghiere le normali misure igieniche. In caso di emergenza sanitaria è opportuno il trasferimento del malato in Patria o nel Paese più vicino attrezzato per il tipo di intervento. Si consiglia, pertanto, di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una polizza assicurativa internazionale che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio d’emergenza.

Infine, si consiglia di adottare durante il soggiorno le misure preventive contro le punture di zanzara.

FOTOGRAFIA

L’Ambasciata dello Sri Lanka a Roma non rilascia permessi per scattare servizi fotografici o riprese video. Per reportage fotografici o video professionali, contattare l’Ambasciata dello Sri Lanka a Roma o l’Ente del Turismo. Si consiglia di procurarsi il materiale fotografico in Italia prima della partenza.

CORRENTE ELETTRICA

La corrente a 220 Volt è diffusa, ma conviene comunque verificare il voltaggio prima di utilizzare i propri apparecchi. Le prese di corrente sono a tre uscite, pertanto è meglio dotarsi di adattatori.

MANCE

La maggior parte degli hotels e dei ristoranti aggiungono il 10% per il servizio al conto. È buona norma lasciare una mancia alle altre persone di servizio (personale dell’albergo, guide, autisti, facchini etc.).

COMUNICAZIONI TELEFONICHE

Il prefisso di teleselezione internazionale è 0094. Per chiamare l’Italia da Mauritius occorre anteporre lo 0039 al numero. È attualmente utilizzabile il sistema cellualre GSM (si consiglia, però, di verificare con il proprio gestore italiano le zone di copertura).

TASSE AEROPORTUALI

Le tasse aeroportuali devono essere corrisposte dal passeggero direttamente in loco e possono essere inserite, modificate o annullate in qualsiasi momento.

IMPORTANTE

È proibita l’esportazione di pelli, avorio, oggetti antichi, piante, rettili e animali selvatici. Le pietre preziose possono essere esportate se il turista è in grado di dimostrare di averle acquistate sull’isola.